Screening mammografico:Progetto "Pane e Salute"

Nella consapevolezza del valore e dell’impegno che riveste un programma di screening senologico sotto il profilo clinico-sanitario, organizzativo, economico e quindi dell’importanza cruciale di un’elevata adesione da parte delle donne destinatarie per il successo dello stesso, è nato, nell’autunno 2014 il progetto denominato “Pane  e  Salute”.

 

Proposto alla dirigenza dell’Azienda Sanitaria n. 3 “Alto  Friuli”, in un’ottica di collaborazione, è stato accolto con entusiasmo. Ha visto il coinvolgimento dei Comuni che ospitavano per la prima volta, nel loro territorio, l’unità radiologica mobile adibita all’esecuzione delle mammografie  per  le  donne  rientranti  nella  fascia  d’età  interessata  dallo  screening.

 

Il progetto si è sviluppato come di seguito:

 

-         studio grafico di un’immagine rappresentativa;

 

-          studio e realizzazione di un messaggio (slogan) di facile lettura con informazioni logistiche relative allo screening mammografico (località, periodo di presenza dell’unità radiologica mobile e altre informazioni utili),

 

-         realizzazione sacchetti per il pane con stampa delle informazioni descritte nei punti precedenti;

 

-         consegna dei sacchetti, da parte dell’Associazione, ai punti di rivendita pane dei Comuni interessati, per l’utilizzo nella distribuzione quotidiana nel periodo precedente (10-15 giorni) lo stazionamento dell’unità radiologica mobile;

 

-         realizzazione di locandine che riproponevano i contenuti stampati sui sacchetti  ed affisse in punti strategici dei vari paesi al fine di ricordare la campagna dello screening mammografico ed attirare l’attenzione delle donne;

 

-         in collaborazione con uno dei Comuni coinvolti  (Moggio Udinese) l’A.N.D.O.S. ha organizzato, prima dell’arrivo dell’unità radiologica, una serata informativa dal titolo “Perché  aderire  allo  screening  mammografico?  Vuoi  saperne  di  più?” con gli interventi delle dott.sse Silvia MENTIL (Responsabile Screening per la prevenzione dei tumori dell’A.S.S. n. 3 “Alto  Friuli” e Ilaria FACECCHIA (Dirigente Medico S.O.C. di Radiologia dell’A.S.S. n. 3 “Alto  Friuli”).

 

 

I Comuni coinvolti in questo progetto sono stati: Ampezzo, Paluzza, Ovaro, Resia, Resiutta, Moggio Udinese, Chiusaforte e Dogna con un totale di 30.000 sacchetti distribuiti.

 

 Non abbiamo, per ora, elementi che possano quantificare l’incisività dell’iniziativa rispetto ad un auspicabile incremento di adesione da parte delle donne.

 

Gli ultimi dati dell’A.S.S. n. 3 “Alto Friuli” riportano un’adesione del 61,5%, in linea con la media regionale.

 

E’ un dato soddisfacente ma, vorremmo vederlo migliorare ogni anno di più.

 

 Con questo proposito, intendiamo continuare ad offrire la nostra disponibilità ed il nostro impegno a favore della salute delle donne.

 

 

 

ARTICOLO del Messaggero Veneto del 22/08

TOLMEZZO. Prevenzione: avanti tutta con il progetto Pane e salute per sensibilizzare le donne (rientranti nella fascia d’età interessata) allo screening mammografico. Secondo gli ultimi dati dell’Ass3 l’adesione allo screening è del 61,5%, in linea con la media regionale. Dato soddisfacente, ma l’Andos (Associazione nazionale donne operate al seno, nata a Tolmezzo nel 1986), grazie alla cui volontà nell’autunno 2014 è nato il progetto Pane e salute, vorrebbe, d’intesa con l’Ass3, migliorasse ancora. I costi legati al progetto, che prevede la realizzazione dei sacchetti per il pane con stampati messaggio, immagine e informazioni sullo screening, la consegna ai punti di rivendita pane dei Comuni coinvolti e l’affissione di locandine ad hoc in punti strategici, saranno del tutto a carico dell’Andos che vuole continuare a offrire la propria disponibilità a favore della salute delle donne, con la consapevolezza del valore e dell’impegno che riveste un programma di screening senologico sotto il profilo clinico-sanitario, organizzativo, e anche economico e quindi dell’importanza cruciale di un’elevata adesione da parte delle donne destinatarie per il successo dello stesso.

L’Andos vuole condividere con l’Ass3 e i Comuni di Comeglians, Forni Avoltri, Prato Carnico, Ravascletto e Rigolato l’azione di sensibilizzazione atta a incrementare l’adesione dello screening delle donne di tali Comuni. L’unità radiologica mobile per l’esecuzione delle mammografie sarà ad Ovaro dal 29 agosto al 2 settembre. Nel periodo precedente saranno consegnati ai panifici i sacchetti poi utilizzati ogni giorno nella distribuzione del pane. Tra il 2014 e la primavera 2015 tra Ampezzo, Paluzza, Ovaro, Resia, Resiutta, Moggio Udinese, Chiusaforte e Dogna furono distribuiti 30 mila sacchetti.(t.a.)

CORSO

DI FORMAZIONE

VOLONTARI OPERANTI

NEI COMITATI A.N.D.O.S.

ROMA, 24 /11/ 2018

Università La Sapienza,

Facoltà di Medicina e Psicologia,

Aula III, Via dei Marsi, 78 - Roma